Produzione liquori

Ne ho già scritto sul vecchio blog, ma magari è meglio ripetere :)
Da decenni produco liquori casalinghi, che fanno parte dei regali natalizi e non solo. Infatti per il consy-matrimonio anche le bomboniere avevano bottigline di liquori sfiziosi.
Lo scorso natale ho regalato liquori, dando fondo alla scorta. Poiché i liquori per infusione sono dannatamente più buoni se lasciati riposare diversi mesi, ho deciso di mettere in produzione i nuovi liquori in questo mese di febbraio. Dieci mesi è il tempo minimo per averli decenti!
Ripropongo quindi le ricettine che ormai fanno parte della bibbia di famiglia :)

Crema di limone
Pelare le scorze di 8-10 limoni, evitando la parte bianca che è amara, e metterle a macerare in 1 litro di alcool puro a 95 gradi per circa 10 giorni. Trascorso questo tempo, far bollire per 5 minuti 2 litri di latte parzialmente scremato assieme a 2kg di zucchero e 1 bacca di vaniglia, mescolando in continuazione. Lasciare raffreddare completamente lo sciroppo, aggiungere l’alcool, filtrare bene e versare il tutto in apposito contenitore o già in bottigline.

Cioccolatello
In una capiente ciotola mescolare con cura 150g di cacao amaro e 2kg di zucchero. Io uso una piccola frusta. Far bollire 2 litri di latte intero e lasciarlo raffreddare. Quando è ancora tiepido, aggiungere cacao e zucchero e mescolare bene, finché lo zucchero è ben sciolto e non ci sono più grumi. Lasciar raffreddare completamente, poi unire 1/2 litro di alcool puro a 95 gradi. Filtrare il tutto prima di versare in un contenitore capiente o in bottigline. Questo liquore deve essere ben agitato prima di essere versato, quindi è consigliabile non riempire fino all’orlo le bottiglie.

Rosolio di cedrina
Lasciare in infusione in 500g di alcool puro a 95 gradi, circa 80 foglie di erba cedrina assieme alla sola parte gialla della buccia di 2-3 limoni. Trascorsi circa 10 giorni, unire all’alcool filtrato uno sciroppo ottenuto mescolando a freddo 500g di acqua e 500g di zucchero. Filtrare nuovamente e versare in un contenitore capiente o in bottigline.

Tutti e 3 i liquori vanno serviti freddi, al limite del ghiacciato. Enjoy!

7 Commenti a “Produzione liquori”

  1. marinella scrive:

    questa volta anche io cioccolatello!!!
    :)

  2. Francesca scrive:

    io voglio il cioccolatello e questo rosolio alla cedrina slurpissimo

  3. consy scrive:

    Vi avverto che il cioccolatello è una droga!
    Il rosolio di cedrina in realtà non potrò farlo, mi sono accorta solo ieri pomeriggio che la cedrina, come ogni inverno, ha perso tutte le foglie :(

  4. tiziana scrive:

    Ciao sono Tiziana,
    MA scusa ma te le vendi anche i tuoi liquori? Io sto cercando dei liquori come bomboniere…

    grazie mille

  5. consy scrive:

    Ciao Tiziana! No, non li vendo, li produco per regali ad amici e quella delle bombnoniere è stata una buona idea. Secondo me puoi farli in casa, devi solo considerare di iniziare diversi mesi prima: alcuni liquori hanno bisogno di un periodo di tempo di riposo che arrotonda il gusto.

  6. Dell scrive:

    I was recording the surroundings in my home alone so when i listened the recording i clearly listen the term “shelter”..what was that?
    Weird You possess detailed this before. One word is less suspicious than a few sentences.
    No one understands what we are picking right up but utilizing a tape that method does give outcomes.
    The power with the ghost package is that you can speak fluently but with a tape,
    you need to ask then replay for the solution. I would think
    it had been EVP

  7. Leonardo scrive:

    I’ve been having bladder spasms which cause my severe urethral pain. I forget what the actual condition is called.I think it
    starts with a T? sorry to hear that, but you likely eat the wrong foods, and by eating the right foods, you may
    just get better…….

Lascia un Commento