I calzini

Typesetter mi ha regalato dei calzini stu-pen-di fatti con le sue manine sante:
I calzini
Io ho approfittato della sua presenza per rispolverare le mie doti all’uncinetto e coi ferri, doti acquisite alle elementari grazie a delle maestre veramente eccezionali, e potenziate “grazie” a una varicella collettiva che costrinse a casa me, mia zia, mio padre e mio fratello (che scatenò l’epidemia).
Quindi vi comunico che con questo post inauguriamo una categoria nuova, hobby vari, poiché con la supervisione di Type ho iniziato a fare:
- una sciarpa semplicissima con della lana stupenda che mi ha donato;
- un cappellino natalizio per Leonardo.
Seguiranno foto, ovviamente!

13 Commenti a “I calzini”

  1. Francesca scrive:

    Consy, io so lavorare a maglia abbastanza bene, imparai dalla mia nonna che lavorava tutto l’anno. L’unica cosa è che ho il problema di trovare i modelli con le giuste maglie da calare e cose simili. Sai darmi qualche dritta su dove trovarli?Typesetter lo saprebbe? Grazie:)

  2. consy scrive:

    Vai sul sito di Typesetter, troverai link e spunti interessantissimi :)

  3. Typesetter scrive:

    Per fare cosa? Come te la cavi con l’inglese? Il testo fondamentale da avere secondo me è l’Handy Book of Patterns che propone otto modelli base (guanti, manopole, cappello, basco, calzini, sciarpa, gilet e maglione/cardigan) in quattro taglie da bambino e quattro da adulto e in una serie di diverse tensioni. Sostanzialmente, hai una serie di tabelle con tutti i dati: un po’ tecnico ma infallibile. Se vuoi folleggiare, ti basta avere un campionario di punti e fai quello che vuoi. Ann Budd ha fatto anche un libro simile però centorato su maglioni e cardigan: sei tipio di manica e due tipi di collo in n varianti. Calzinocentricamente, Knitting Vintage Socks ha una serie di stupendi pattern fin de siécle m soprattutto le tecniche per realizzare diversi tipi di punta e tallone (tutti i calzini sono strettamente top-down e con vari tipi di heel flap, niente short rows heels e toes). Sul web, Knitty, MagKnits e le raccolte di Garnstudio.

  4. Barbara scrive:

    ma che carinii!!

  5. pm10 scrive:

    francesca, se sai l’inglese, ti consiglio http://www.knitty.com e http://www.magknits.com

  6. Francesca scrive:

    grazie ragazze! ora mi spulcio le vostre dritte. L’inglese lo capisco abbastnanza, l’inglese magliereccio non so, devo provare! In italiano nulla? Grazie ancora

  7. Typesetter scrive:

    Nulla, anche perché i patern che trovo in giro raramente mi piacciono, sono solo di maglioni e comunque faccio fatica a capirli (e normalmente mancano totalmente di carts, così pe capire un pattern comunque ci impiegherei il triplo del tempo sia perché leggendo ci si perde sia perché quando danno le sitruzioni si scordano che non per tutti K”Tog produce lo stesso effetto: a Susan, che lavora English, produce un calato inclinato verso destra, a me che lavoro combined, produce un calato inclinato verso sinistra!).

  8. Freddy scrive:

    O poffarbacco, ma di quale fratello parli?
    PS hai visto la nuova intestazione natalizia di Pinacomedia?

  9. consy scrive:

    Freddy, non mi dire che non sai che ho *anche* un fratello :)
    Corro a vedere l’intestazione!

  10. Wolfgang scrive:

    Hello colleagues, its grezt piece oof writing concerning teachingand fully
    defined, keep it up all the time.

  11. Blog sante scrive:

    I’m not certain in which that you are helping your facts, but good theme. I must spend an afternoon learning more as well as understanding additional.. Blog sante Many thanks wonderful details I used to be looking for this information for my goal.

  12. VORREI POTER AVERE LE SPIEGAZIONI COMPLETE IN ITALIANO DEI CALZINI IN FOTOGRAFIA PERCHE’ NON RIESCO A TROVARLE. GRAZIE E SALUTI. MARIA VITTORIA

  13. Sanjay scrive:

    Well, I’m no spambot…you can turn cmnteoms moderation on (I have and it helps). I took a look at the desk shot but can’t really read titles. What’s in the music mix? If having a view is distracting, what music helps the writing muse?

Lascia un Commento