World Bread Day 2009: Yes, We Bake!

Il Pane Perfetto / 2
Quest’anno per il World Bread Day non posterò una ricetta.
Quest’anno festeggio il primo compleanno della mia piccina, la pasta madre!

Qualche numero sulla meraviglia che ho avviato l’anno scorso e di cui ho parlato proprio in occasione del World Bread Day 2008:
- almeno due rinfreschi a settimana
- una decina di farine diverse (0 e 00, integrali e non, grano duro, segale, orzo, farro, manitoba, kamut fino ad arrivare alla curiosissima quinoa)
- diverse amiche che hanno ricevuto la pasta madre e hanno iniziato a panificare a loro volta
- tantissime preparazioni dolci e salate, che non ho ancora finito di pubblicare su questo blog [*]
- trucchi e trucchetti per riuscire a superare il periodo delle ferie :)

Non ricordo più l’ultima volta che ho comprato il pane in un negozio. Sono riuscita a resistere anche questa estate, con il caldo torrido: mettevo l’impasto in frigo per rallentare la lievitazione, facevo le forme come ultima cosa prima di andare a dormire e infornavo all’alba.

Ogni volta il pane è risultato diverso dal precedente, anche quando gli ingredienti erano gli stessi. Con il tempo la pasta madre si è stabilizzata, permettendo di produrre il pane con sempre maggiore certezza sui tempi di lievitazione e sui risultati.

La pizza è stata una bellissima scoperta, come pure le frittelle. La pizza fatta con il lievito madre, se avanza, si scalda nel microonde molto meglio di quella preparata con lievito di birra.
Ho riadattato la ricetta dei Kanel Bullar, che adoro, per usare la pasta madre e il risultato è stato sorprendente. Anche questa è una ricetta che dovrò pubblicare prossimamente, promesso.
Recentemente ho sfornato anche un profumatissimo e colorato pane alla zucca, ma con dosi drammaticamente a occhio: ripeterò la preparazione con un minimo di appunti e foto :)

L’aver distribuito il lievito madre tra le amiche ha permesso un salvataggio quando, per sbaglio, l’ho usato tutto per impastare il pane, rendendomi conto dell’orribile dimenticanza a pane ormai cotto.
Il mescolamento dei lieviti madre ha portato sicuramente a un arricchimento in termini di varietà di spore.
Durante il periodo estivo lo scrupoloso piano di backup dei lieviti ha permesso a me e a tutte le mie amiche di andare in vacanza tranquille. C’è chi per ulteriore sicurezza ne ha perfino congelato un pezzo, o chi ne ha portato un vasetto in vacanza in Calabria :)

Insomma, il lievito madre è ormai una realtà consolidata e fare il pane con esso è una pratica che non riesco più ad abbandonare.
Non avanza nulla: innanzitutto perché dura svariati giorni, poi perché un eventuale avanzo si presta bene per pangrattato, panature particolari, polpette e polpettoni. E se non basta, le galline di mammà sono sempre pronte a sacrificarsi :)

[*] Queste sono le ultime di quest’anno:
- Strudel al prosciutto e pomodori secchi
- Frittelle di pasta madre ai porri

Come sempre un ringraziamento particolare va a Zorra (Kochtopf), per il certosino lavoro di organizzazione tra inviti, raccolta delle ricette e Roundup finale. Grazie, Zorra!

11 Commenti a “World Bread Day 2009: Yes, We Bake!”

  1. Ambra scrive:

    Che meraviglia! Anche io adoro fare il pane in casa, ma non ho ancora il coraggio di allevare una pasta madre tutta mia…sono troppo distratta :( la ucciderei in poco tempo!

  2. zorra scrive:

    Tanti augri alla tua pasta madre e grazie per la tua partecipazione al World Bread Day 2009. Yes you baked! :-)

  3. Daniela scrive:

    Consy,anche io sono in fissa con la pasta madre.E’ vero,se inizi questo viaggio non torni piu’ indietro.La mia creatura ha ancora pochi mesi ,per ora l’ho testata solo per la pizza.Il pane lo faccio ancora con il lievito di birra(..orrore!!!..lo so).Io questa estata l’ho portata anche in vacanza con me ! Ma quando dici che l’hai arricchita di spore,intendi che per rinfrescarla usi sempre farine diverse? io uso sempre farina 00…

  4. Consy scrive:

    Per arricchire senza snaturare troppo la pasta madre, basta unirla con paste madri diverse, coltivate in posti diversi. Ognuna ha un patrimonio di spore diverso, e la loro unione può dare soltanto benefici!
    Mi hanno raccontato che anticamente nei paesi la pasta madre veniva passata di casa in casa, e rinfrescata in ambienti così diversi prendeva una forza e una ricchezza che ora, nelle nostre case al sapore di lisoformio, è difficile ottenere.
    Noi possiamo provare a rinfrescare la p.m. coperta da una semplice retina, vicino a frutta matura: stagione dopo stagione si arricchirà con le spore della frutta.

  5. Latricia scrive:

    You can always tell an expert! Thanks for cotnuibrting.

  6. Gary scrive:

    I wish to show my thanks to you for bniilag me out of this particular circumstance. After surfing around through the world-wide-web and getting things which were not powerful, I believed my life was gone. Existing without the solutions to the difficulties you’ve resolved as a result of your site is a critical case, as well as the ones which might have badly damaged my entire career if I had not noticed your site. The understanding and kindness in playing with every aspect was tremendous. I’m not sure what I would have done if I hadn’t come upon such a subject like this. It’s possible to at this time look forward to my future. Thank you very much for the specialized and effective guide. I will not be reluctant to refer your web blog to anyone who should receive tips on this area.

  7. Fernando scrive:

    I intended to post you a very liltte observation so as to say thanks a lot the moment again for those splendid methods you’ve documented in this case. It was so shockingly open-handed of you to provide unreservedly all that a lot of folks would’ve supplied as an e book to end up making some money for themselves, notably given that you might well have tried it in the event you decided. These principles additionally served like a easy way to know that other individuals have similar passion the same as my personal own to figure out a lot more pertaining to this problem. I’m certain there are a lot more pleasurable sessions in the future for people who go through your site.

  8. Gisella scrive:

    Thank you a lot for giving evnroyee a very pleasant possiblity to discover important secrets from this web site. It really is so superb and stuffed with a great time for me personally and my office mates to visit your site a minimum of 3 times in a week to find out the new secrets you have. And definitely, I am also at all times amazed concerning the staggering ideas served by you. Certain 1 areas in this posting are undeniably the most efficient I’ve ever had.

  9. Luana Puidokas scrive:

    Thanks for finally writing aboutt > Worlⅾ Bread Daay 2009:
    Ⲩes, We Bake! « Dі tutto ɗi più < Loved it!

  10. I was recommended this blog by way of my cousin. I am noԝ not certaіn whetһer this publish is written by means ߋf
    һіm as nobody eⅼsе recognize sjch special aⲣproximately mу difficulty.
    Yоu are amazing! Thank you!

  11. Simply deesire to say your article is as astounding.
    The clarity in your submit is simply excellent and that
    i can assume you are knowledgeable on this subject.
    Fine with your permission let me too grasp your
    RSS feed to keep updated with imminent post.
    Thank you 1,000,000 and please keep up the enjoyable
    work.

Lascia un Commento