Archivio di maggio 2008

WWKIPD 2008

martedì, 27 maggio 2008

Calzini militari / 5
Recentemente ho scritto poco di un altro mio hobby recuperato dall’oblio: la maglia. Seguendo questo link si può vedere qualcosa fatto l’inverno scorso. Credo che creerò una categoria apposita, vista la quantità di progetti in corso che -prima o poi- terminerò.

Ho anche partecipato a dei knit cafè a Roma, e ho fatto la mia iscrizione a Ravelry che a mio avviso è un sito meraviglioso.

Seguendo le orme del gruppo romano, ho provato a organizzare qualcosa di simile nel mio paesello, Anguillara. Le adesioni al momento non sono elevate, ma le poche persone incontrate sono molto appassionate e costanti. Chi volesse prendere parte a questi incontri, sappia che si tengono il secondo sabato del mese, dalle 15 (da giugno ad agosto le 16) in poi, presso il Bar Castello nella piazza del Comune di Anguillara, in pieno Centro Storico. Ho aperto una casella email apposita: anguillaraknitclub [at] gmail [punto] com.

Il prossimo incontro dall’AKC (Anguillara Knit Club) si terrà il 14 giugno, che guarda caso è anche il worldwide knit in public day (WWKIPD): la giornata mondiale del lavoro a maglia in pubblico. Vi aspettiamo quindi in Piazza del Comune, presso il Bar Castello, dalle 16 in poi. Portate i vostri lavori, che possono anche non essere esclusivamente ai ferri, anzi.
Io porterò sicuramente i miei calzini militari (anche se spero per il 14 di giugno di averli finiti!), più una altra serie di lavori in corso che voglio proprio finire e archiviare :)

Il ciambellone di zia Ersilia

domenica, 11 maggio 2008

Ciambellone di zia Ersilia
Questo ciambellone sta rimpiazzando pian piano lo storico ciambellone all’acqua di famiglia. Ricetta semplice, di sicura riuscita. La zia Ersilia è una cuoca dalla lunga esperienza, ha lavorato nella trattoria della mia bisnonna per tanti anni. Il suo ciambellone l’ho scoperto soltanto pochi mesi fa e le ho subito chiesto la ricetta. Il mio interesse l’ha resa molto felice. Chissà come reagirà quando le dirò che la sua ricetta è finita in internet!!!

Gli ingredienti sono:
* 5 uova
* 2 bicchieri scarsi di zucchero
* 1/2 bicchiere di olio di semi
* 1,5 bicchieri di latte
* 1 limone grattugiato
* 1 bustina di vanillina
* 1,5 bustine di lievito
* 500g di farina

Sbattere bene le uova con lo zucchero, a lungo, come a fare un pan di spagna. Aggiungere l’olio, il latte, la buccia di limone grattugiata, la vanillina, infine incorporare la farina setacciata con il lievito.

Nella versione bicolore, mia personale variante, verso 2/3 dell’impasto nello stampo unto e cosparso di pangrattato. Al restante impasto incorporo 2 cucchiai di cacao amaro. Diluisco con qualche cucchiaiata di latte per riportare alla giusta consistenza e verso sull’impasto chiaro.

Cuoce in forno a 175 gradi per circa 40-45 minuti (verificare sempre con uno stuzzicadenti: deve essere asciutto). Ideale per la prima colazione. Domani ne porto una parte in ufficio :)

La Farinata

giovedì, 1 maggio 2008

Farinata / 1
Con farinata, cecina, panissa, panelle si intendono preparazioni a base di farina di ceci.
Come spesso accade, la semplicità di certi piatti è direttamente proporzionale alla loro bontà.
Di ricette in rete se ne trovano a carrettate, tutte in linea di massima valide.
I due capisaldi della ricetta della farinata secondo me sono:
- il riposo della pastella per diverse ore: questo probabilmente innesca un meccanismo di fermentazione che aiuta a rendere l’interno soffice al punto giusto;
- la cottura: riprodurre nei forni di casa la cottura che avviene in pochi minuti sui testi di rame nei forni a legna è impresa difficile, ma non impossibile.
(continua…)